Si chiamava Antonella Patrone, lavorava all’ospedale Cardarelli di Napoli, nell’Alpi (Attività libero professionale intramoenia), e aveva appena 57 anni. Ed è finita così anche lei vittima del Covid, si era infettatata una settimana fa dopo un probabile contagio che aveva coinvolto il figlio.

Stimata e amata da tutti, aveva lavorato con sacrificio e abnegazione. Quando si è sentita male è stata ricoverata prima nella struttura Covid 3 del Cardarelli dove è rimasta per poche ore, per poi essere trasferita al Covid 1, dove è stata messa in ossigenoterapia con casco. Ma le sue condizioni si sono aggravate nel giro di due giorni, al punto tale da finire subito in Rianimazione dove poi è morta a distanza di poche ore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here