Altra tegola sul comune di Afragola. A subire il colpo questa volta, per l’ennesima volta, sono le casse dell’Ente. Il Consorzio Consafrag ha pignorato la somma di 2.3 milioni di euro al Comune di Afragola. Una notizia che lascia l’amaro in bocca soprattutto perché ad essere pignorati sono i “debiti” dell’Ente. Ma andiamo ai fatti. Praticamente gli uffici ragioneria del Comune grazie al decreto 34 sono riusciti a strappare grazie la Cassa depositi e prestiti le somme necessarie per pagare tutti i “vecchi” debiti con tassi agevolatissimi. Insomma, un grandissimo lavoro che rischia di vanificarsi perché questo pignoramento finisce proprio su quelle somme.

Tante sono le responsabilità in campo, sicuramente su tutte quella della Segretaria comunale, responsabile del Contenzioso. Ma corre l’obbligo di ricordare che proprio durante la prima fase “Covid” in Consiglio Comunale si è discussa la transazione proprio al Consorzio Consafrag. Ebbene questa maggioranza ha bocciato quell’atto. Insomma, inutile ripeterci che sin dal primo giorno in questa amministrazione regna l’incapacità di gestire situazioni così delicate che rischiano di mettere a repentaglio il futuro dell’Ente, facendo da scaricabarile quando si tratta di prendersi le responsabilità di fronte ai cittadini, che continuano a pagare di tasca loro per gli errori e la sciatteria di questa amministrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here