Sergio Conceição non sarà l’allenatore del Napoli la prossima stagione. Come riportava il Corriere dello sport sembrava tutto pronto per l’incontro di domani a Roma e con la successiva conferenza stampa di presentazione, quando sono sorti problemi e divergenze sul contratto, ma è emersa soprattutto la problematica relativa alla mancata partecipazione alla prossima Champions League. 

Aurelio De Laurentiis, al momento, riflette. Una pausa di riflessione che non presuppone nulla di buono. Anzi, si va verso l’ennesima svolta, dopo l’addio a Rino Gattuso domenica sera. Intanto in Portogallo sono sicuro che il tecnico oggi dovrebbe incontrare la dirigenza del Porto che sarebbe pronta ad offrire un rinnovo di contratto per due anni. Tanti i papabili nomi pronti a sostituire Gattuso il prossimo anno sulla panchina del Napoli, anche se dopo il “no” di Conceição torna prepotentemente in testa alla lista dei desideri del patron azzurro il nome di Luciano Spalletti. Si era parlato anche di Simone Inzaghi, Ivan Juric e del tecnico dello Spezia Vincenzo Italiano. C’era anche l’idea di portare Massimiliano Allegri in azzurro, ma senza la qualificazione Champions difficile possa arrivare l’ex Juve.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here