Governo al voto per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica: dalla Ferilli a Maradona, gli strani voti “perditempo”

0

Dalle ore 15 di oggi a Montecitorio parte la 14esima elezione del Presidente della Repubblica.

Chiamati al voto 1.008 tra senatori, deputati e delegati regionali, convocati alle ore 15 a Montecitorio per il primo giorno di votazioni. La seduta è unica, al ritmo di una votazione al giorno (in tempo di Covid, ci sarà tempo per sanificare l’Aula).

Si andrà avanti finché non sarà eletto il successore di Sergio Mattarella. Dalla quarta votazione in poi il quorum si abbassa dai due terzi (almeno 672 preferenze) alla maggioranza assoluta (505 voti).

Negli ultimi anni i grandi elettori si sono divertiti come possibile durante l’elezione del presidente della Repubblica. Non sapendo a chi dare il voto, spesso si è caduti in provocazioni con nomi che tutt’altro hanno a che fare col mondo della politica. Nel 2006, anno che ha visto la prima elezione di Giorgio Napolitano, tra le schede hanno trovato posto i nomi di Bruno VespaOriana FallaciGiuliano FerraraCarlo AncelottiOrnella Vanoni, il cantante Vasco Rossi e il discusso Luciano Moggi.

Nel 2013, anno del bis di Napolitano, la lista si è fatta lunga e di fantasia, con Santo Versace, Valeria MariniFiorelloSophia Loren, Trapattoni, Gianni Rivera, Drupi, Antognoni, Cabrini e De Gregori. Ma a strappare il sorriso sono di certo stati i voti dati a Rocco Siffredi, Veronica Lario (ex moglie di Berlusconi) e Raffaello Mascetti (proprio lui, quello della “supercazzola” di Amicimiei). Nelle recenti elezioni del 2015, dove è stato eletto Mattarella, tra le fantasie dei grandi elettori sono entrati Ezio Greggio ed Enzo IacchettiSabrina Ferilli, Magalli, Razzi, Gigi Riva, Barbara D’Urso, Bettega, Lino Banfi e Roby Facchinetti.

L’elezione di Carlo Azeglio Ciampi fu rapidissima, bastò una sola votazione. Maggioranza dei due terzi in scioltezza per Ciampi, ma ci fu anche chi votò Maradona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here