In Campania sono stati 89 i Comuni che hanno scelto il nuovo sindaco nel corso della tornata elettorale di domenica scorsa.

Dodici quelli con oltre 15mila abitanti per i quali è previsto un eventuale turno di ballottaggio.

In provincia di Napoli solo i cittadini di Pozzuoli, tra i comuni oltre i 15mila abitanti, andrà al ballottaggio tra due settimane per scegliere il nuovo sindaco: la partita sarà tra Paolo Ismeno e Luigi Manzoni.

Ad Acerra vince ancora Lettieri, sindaco uscente, con il suo candidato Tito D’Errico eletto con il 61 per cento delle preferenze.  A Sant’Antimo vince il Pd, con Massimo Buonanno che chiude poco oltre il 53 per cento contro Giuseppe Italia.

A Portici, il sindaco uscente, Enzo Cuomo, sostenuto dal Pd e da liste civiche, ha fatto segnare un risultato storico, raggiungendo  l’83,3 per cento dei consensi. A Nola il nuovo sindaco sarà il magistrato Carlo Buonauro (Pd, civiche e M5S) con il 54,4. Conferma per il sindaco uscente del Comune di Ischia (il più grande dell’isola Verde): Enzo Ferrandino ha avuto oltre il 93 per cento dei consensi degli elettori.

Altra conferma a Somma Vesuviana con Salvatore Di Sarno che ha superato il 67 per cento dei consensi.

In provincia di Caserta due le città con oltre 15mila abitanti: Capua e Mondragone. A Capua vanno al ballottaggio Adolfo Villani (34,82) e Ferdinando Brogna (25,29). Non ci sarà il turno di ballottaggio a Mondragone dove nella serata di ieri Francesco Lavagna ha avuto il 51,76 per cento dei consensi. Infine nel salernitano a Mercato San Severino è stato eletto Antonio Somma (62,31). A Nocera Inferiore il nuovo sindaco sarà Paolo De Maio (53,37 per cento); ad Agropoli si afferma Roberto Antonio Mutalipassi (Pd più civiche) con il 53,01 per cento dei consensi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here