Campania, il piano di De Luca per aprire i ristoranti fino alle ore 23 ma niente movida

0

Oggi nella conferenza delle Regioni il presidente della Regione Campania proporrà la riapertura dei ristoranti, ma solo a patto che i controlli blocchino la movida notturna, che secondo De Luca sarebbe l’innesco per l’incremento dei contagi da Covid19.

Vincenzo De Luca chiederà ristoranti aperti fino alle 23, massimo 23.30 a patto che all’uscita non si trasformi in “movida” notturna, ovvero nel passeggio tra un bar all’altro, nelle stradine dei centri storici come spesso avveniva nel fine settimana.

La questione, però, è di rilevanza nazionale e il presidente della Regione Campania non potrà decidere nulla da solo sulle riaperture. Ma De Luca non è solo. Anche gli altri governatori spingono per la riapertura dei ristoranti a pranzo e a cena sfruttando gli spazi all’aperto e uno slittamento di una-due ore del coprifuoco.

Naturalmente tutto è vincolato ovviamente alla situazione epidemiologica e al prosieguo del piano vaccinale: venerdì la Campania dovrebbe uscire dalla zona rossa per rientrare, dopo un mese e mezzo, in quella arancione. Non sappiamo quanto durerà, visto che a Pasqua la situazione è sfuggita di mano e già in questi giorni i dati sono leggermente peggiorati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here