Un attacco informatico a diversi siti italiani, tra cui quello del Senato e della Difesa, è in corso da parte di hacker russi.

L’attacco, rivendicato dal collettivo filo russo ‘Killnet’, non avrebbe al momento compromesso le infrastrutture ma starebbe rendendo complicato l’accesso ai diversi siti. 

Pierguido Iezzi, Ceo di Swascan, fa presente quanto ciò sia preoccupante: già ad Aprile questi hacker avevano minacciato di spegnere i ventilatori degli ospedali britannici come ritorsione per l’arresto di un presunto membro.

Su Telegram il collettivo ha pubblicato una serie di indirizzi che sembrerebbero violati, con l’indicazione “attacco all’Italia”.

Nell’elenco compaiono, oltre a Senato e Difesa, Scuola alti studi di Lucca, Istituto superiore di Sanità, Banca Compass, Infomedix (una società di servizi alle aziende) e l’Aci.

Anche la piattaforma dell’Eurovision Song Contest è finita oggi nel mirino degli hacker che hanno attaccato diversi siti italiani. “Non abbiamo riscontrato nessuna criticità su eurovision.tv. Tutto funziona regolarmente”, ha spiegato Claudio Fasulo, vice direttore di Rai1.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here