Afragola, niente esecutivo tecnico per Grillo: a breve l’annuncio di una giunta a “tre”

Grillo perde ancora la maggioranza: sempre più lontano il gruppo di Afragola Democratica

0

Dopo mesi di riunioni, litigi e tante contraddizioni a breve dovrebbe arrivare l’annuncio della “nuova” giunta che affiancherà o meglio riaffianchera’ Grillo alla guida della città di Afragola. Per chi sperava nel cambio di passo tanto osannato rimarrà deluso. Nei fatti la maggioranza non ha mai dato spazio ad alternative, se non quella della riconferma degli stessi assessori e anche con gli stessi benefit. E per questo che Grillo a breve annuncerà una “giunta a tre”, i prescelti saranno gli ex: Biagio Castaldo, Camillo Giacco e Maria Ferrara. Questa operazione permetterà al sindaco di tentare di recuperare gli enormi ritardi accumulati in questi mesi senza esecutivo e senza poter approvare atti importanti per la città, mentre dall’altro lato tiene aperto il fronte per le eventuali trattative di recupero con gli altri gruppi. Fuori per il momento gli ex assessori Aniello Baia, Cristina Acri e Giuseppe Affinito.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione sarebbe arrivato il “No” del gruppo di Forza Afragola Civica sull’assessore Affinito, semplicemente perché il gruppo ha avanzato richieste diverse al sindaco, che al momento non sono state prese in considerazione per la formazione dell’esecutivo. Per questo il gruppo preferisce rimanere per il momento fuori. Diverso il discorso per gli ex assessori Acri e Baia che per il momento restano “congelati”. Per l’ ex assessore Monica Balsamo, invece, nessuna riconferma perché il sindaco spera sempre in un rientro del gruppo di Scelta Democratica con il ritorno dell’ex assessore Sofia Lanzano. Ma al momento il gruppo di Lanzano-De Stefano a queste condizioni sembra sempre più lontano dal rientro effettivo in maggioranza.

Insomma, Grillo ha perso sei mesi tra rimpasti e trattative per riformulare una giunta a tre con la speranza di riproporre addirittura la stessa giunta di inizio mandato. Tutto questo nonostante gli annunci di una giunta tecnica, nei fatti mai nemmeno immaginata e il cambio di passo promesso, un cambio di passo che sembra più il passo del gambero, con l’unica certezza di sempre: ad Afragola non c’è più una maggioranza qualificata capace di governare questa città. Con l’allontanamento fisiologico del duo di Scelta Democratica, Grillo torna di nuovo a non avere i numeri per governare la città, con l’aggiunta di questioni spinose come quella delle riconferme degli assessori Acri e Baia e le richieste del gruppo di Caiazzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here