Si susseguono le riunioni della neonata coalizione di Enzo Nespoli. Questa sera confermata la novità al tavolo con la presenza del candidato sindaco proposto dall’ex senatore, Antonio Pannone. Ma c’è stata anche qualche importante defezione. Assenti al tavolo Raffaele Iazzetta e Fabio Fiorentino, che già nell’ultima riunione avevano mostrato alcune perplessità sulla nascente coalizione, confermando la volontà di guardare con non poco entusiasmo ad una formazione di estrazione moderata. Intanto Nespoli annuncia ancora una volta la futura presenza di Andrea Cavucci nelle liste della neonata alleanza, ormai sempre più fuori dal progetto “#Ragionando” che nei fatti non è mai decollato.

Enzo Nespoli, però, rilancia ponendo all’attenzione del tavolo un documento di intenti che doveva nei fatti siglare la volontà di tutti di unirsi definitivamente intorno al progetto con la benedizione al candidato sindaco Antonio Pannone. Ma così non è stato. Tante perplessità sono emerse da parte di alcuni responsabili presenti, tra cui proprio la lista di “Scelta Democratica”, nei fatti unica compagine al momento capace di dare al gruppo un valore aggiunto dal punto di vista elettorale, visto l’accozzaglia di scudetti praticamente vuoti.

Intanto il Nespoli sta continuando a far passare il principio che la coalizione sarà composta solo ed esclusivamente da liste civiche, un pò come fece nel 2018 per l’elezione del sindaco Claudio Grillo, per poi capitolare con la discesa in campo dei simboli partitici del centrodestra. Nonostante le rassicurazioni dell’ex senatore il tavolo, però, ha difficoltà a decollare e da qualche giorno è scesa in campo addirittura l’on. Pina Castiello, che sta effettuando un forte pressing sul portavoce di Fratelli d’Italia Raffaele Di Maso. Insomma si prospetta una situazione molto simile a quella che ha visto la candidatura di Grillo, ma con moltissime defezioni e tanti interrogativi ancora da risolvere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here