Afragola, la ‘casta’ del Santo: l’Amministrazione si riserva uno ‘spazio’ in prima fila alla Santa Messa

0

Questa veramente ci mancava: la ‘casta’ del Santo. Finalmente la città dopo due anni di pandemia ha potuto riabbracciare il suo Santo protettore. Sant’Antonio nella notte è uscito ed è tornato tra il suo popolo. Questa mattina la consueta santa messa delle ore 6.30 in piazza presieduta dal Ministro Generale dei Frati Minori, con la presenza del sindaco e delle istituzioni, anche se questa volta invece di salire sul palco hanno pensato bene di creare addirittura una area dedicata. Davanti al palco hanno così presenziato, comodamente seduti, il sindaco di Afragola, la parlamentare leghista Pina Castiello e un manipolo di assessori e consiglieri comunali. Insomma, una sorta di ‘casta’ che si è riservata una ‘poltrona’ in prima fila, magari al posto di qualche persona con disabilità che come ogni anno viene in pellegrinaggio per il Santo. Una scena che ci lascia alquanto sconcertati. Ennesimo esempio di ‘prepotenza’ e ‘prevaricazione’ che di certo non è presente nell’indole del popolo Afragolese.

Come visibile dalle immagini, uno spazio così ampio e distante dal popolo stesso, ci porta direttamente nel film ‘il Marchese del Grillo’ e alla celebre frase: ‘Mi dispiace ma Io sò io e voi non siete un cazzo’. Ecco differenziarsi in peggio e non in meglio sembra lo spot preferito di questa amministrazione.
Gli stessi dopo la parata mattutina, si sono riuniti insieme al loro dominus, Enzo Nespoli, presente alla messa ma dietro le transenne, sempre vigile sul suo sindaco e sui suoi ragazzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here