Afragola, il tavolo di “Nespoli” non decolla: il resoconto della seconda riunione

0

Da pochi minuti è terminato il secondo incontro della nascente coalizione di liste civiche guidata dall’ex senatore Enzo Nespoli. Come ampiamente annunciato dall’ex assessore Affinito, ospite di Talk, e dallo stesso Nespoli, la nuova formazione politica sarà formata alla base da un gruppo di civiche ma con un occhio più che vigile al mondo del centrodestra.

Ma passiamo alla riunione. A capotavola come nel primo incontro c’è Nespoli che ribadisce ancora una volta a tutte le liste presenti la volontà di partire il prima possibile e chiudere questa fase di incertezza, che ancora si respira tra alcune delle liste presenti. Seduti al tavolo i responsabili delle liste, ma con una new entry rappresentata da Luigi Tremante, marito dell’ex assessore Iovino, che ha annunciato la nascita di una nuova lista denominata Madre. C’è però qualche defezione, Scelta Democratica si è presentata al tavolo con un solo componente Antonio Lanzano e con la pesante assenza dell’ex consigliere Vincenzo De Stefano e del portavoce Aniello Silvestro. Questa situazione ha destato non poca preoccupazione nell’ex senatore, che ha fatto un forte pressing proprio su Lanzano per chiudere quanto prima il discorso con l’intera lista, al momento unico gruppo di valore all’interno di tutta la coalizione capace di fare vero consenso. Presenti al tavolo anche Raffaele Iazzetta che non nasconde, però, le sue simpatie sulla nascita di una nuova area moderata, Mimmo Casillo, pensionato dell’Aeronautica Militare, l’avv. Biagio Fusco e Salvatore Stabile a rappresentare Pensiero Comune, la lista che nei giorni scorsi ha tappezzato la città tra manifesti e vele.

Un lungo momento di sgomento si è avuto quando si è accennato alla composizione delle liste. Nespoli tiene tutto ben nascosto, probabilmente anche perché al momento oltre ai pochi candidati tra ex consiglieri e fedelissimi, l’ex senatore ha ben poco materiale umano da presentare alla coalizione. Inoltre, sempre Nespoli ha annunciato anche la futura presenza al tavolo di tal Andrea Cavucci, ex candidato di Fratelli d’Italia e pronto a scendere in campo in una delle liste della coalizione. Ma non solo. Nella prossima riunione ci sarà anche il candidato sindaco Antonio Pannone, assente giustificato della riunione. Insomma, una seconda riunione che doveva sancire la partenza ufficiale della nuova coalizione ma che vede nei fatti un passo indietro, in termini di uomini e di consenso. Vedremo quale saranno le evoluzioni prima del terzo appuntamento, soprattutto alla luce di alcune perplessità scaturite tra i presenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here