Lutto ad Acerra. In queste ore si è spento Carmine Puzone, gestore del Teatro Italia

Uomo stimato e amato da tutti. Una notizia improvvisa che ha lasciato senza fiato . 

In questi anni, dove il teatro e la cultura faticano ad esistere nei territori campani, Carmine è stato un faro. Un faro di speranza. 

Un infaticabile amatore dell’arte. 

Ha riacceso le luci di un teatro spento portandolo all’eccellenza. Ha calcato quelle tavole, coccolato gli artisti e combattuto per ciò incui credeva, L’ARTE.

Oggi il TEATRO, LE COMPAGNIE TEATRALI E TUTTI I LAVORATORI DELLO SPETTACOLO, hanno perso un amico. Un compagno.

Oggi quel sipario si è chiuso, forse troppo presto, su uno spettacolo che speravamo non finisse mai. 

Ma il suo ricordo è lì, nella sua Acerra, nel suo Teatro, tra quelle sedie rosse, tra quei camerini. 

ll sipario non è chiuso. Non si chiuderà mai. 

Tanti in questi minuti si stanno raccogliendo in un abbraccio virtuale alla famiglia, un ultimo saluto a Carmine. 

Questo il messaggio sulla pagina Facebook del Teatro Italia

“Questo teatro che ha visto dipinte sul tuo volto tante emozioni, che ha ascoltato il ritmo dei tuoi passi e che è stato il luogo in cui sono nati sogni, idee e progetti, oggi è triste. Sei andato da un’altra parte, ma qualcosa di te permane e rimarrà per sempre. Tutte le persone che ti hanno incrociato, tra un dietro le quinte e un pronti ad andare in scena, ora si uniscono in un forte abbraccio collettivo. Elena, compagna di vita e progetti lavorativi, continuerà a portare un piccolo pezzo di quello che sei stato in questo luogo magico, pieno di passione e dedizione. Ciao Carmine, che la terra ti sia lieve”

Ciao Carmine, ti vogliamo bene

Napolimetropoli.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here