È partita nelle scorse ore la protesta dei proprietari di Parentesi Concept Bar, locale frequentatissimo di Frattamaggiore, contro le nuove misure restrittive. “Le nostre luci resteranno accese. Non serviremo al pubblico. Con il locale completamente vuoto vogliamo che lo Stato sappia: LE NOSTRE LUCI SAREMO NOI A SPEGNERLE, NON LO STATO“.

Una protesta pacifica, ma ricca di significato, che pone l’accento sulla mancanza di sostegno economico alle aziende e ai commercianti in questi tempi duri: “Ci hanno chiesto di rispettare le regole, ed è stato fatto. Ci hanno chiesto sacrifici, e sono stati fatti. Ci hanno chiesto pazienza, e l’abbiamo avuta. Adesso non ci possiamo più voltare dall’altra parte. SI MUORE ANCHE DI FAME, NON SOLO DI CORONAVIRUS. Ed è proprio questo il messaggio che vogliamo mandare”.

Tutto è stato condiviso attraverso le loro pagine social e continuerà in questi giorni. Vi lasciamo i link per seguire gli aggiornamenti.

https://www.facebook.com/parentesigivemore/

https://www.instagram.com/parentesiconceptbar/

La protesta è stata prorogata fino a data da destinarsi. Questo il messaggio dei gestori del locale:

“Questa sera le luci di #Parentesi resteranno accese ma non per il pubblico, solo per noi! Il velato annuncio di un secondo lockdown ci ha destabilizzati e per questo abbiamo deciso di protestare chiudendo, prima che qualcun’altro lo farà per noi.

Questa sera rimarremo aperti ma senza il servizio al pubblico, lavorare in questo clima di terrore non ci fa di certo essere sereni.

Abbiamo nel corso di questi mesi osservato ogni singola ordinanza per agevolare la ripartenza, noi siamo andati incontro allo Stato ma lo Stato ancora una volta ci volta le spalle.

Oggi è un giorno triste per noi, una parentesi che speriamo possa chiudersi in fretta!

(PROTESTIAMO)

Fino a data da destinarsi! Questa sera dalle 21:00, sul nostro profilo Instagram partirà una diretta. Vogliamo mostrare a tutti che facciamo sul serio e che purtroppo le nostre luci qualcuno può spegnerle.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here