Come anticipato qualche ora fa, il sindaco Claudio Grillo ha consegnato le dimissioni nella mani del Segretario Generale dott.ssa Ambrosio. Adesso la “patata bollente” è passata nelle mani della Segretaria che dovrà comunicare a sua Eccellenza il Prefetto di Napoli la decisione del sindaco di Afragola. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la continua pressione dei vari consiglieri ed assessori su molte questioni riguardanti l’Ente. Ma secondo indiscrezioni ieri sera a casa Nespoli si è tenuta una riunione con la presenza dell’assessore Affinito, il consigliere di Forza Italia Raffaele Fusco, il marito dell’assessore Iovino, Luigi Tremante tesa ad organizzare una rimodulazione della Giunta e delle direttive da consegnare al sindaco Grillo. Questa mattina, però, davanti agli ennesimi chiarimenti chiesti dal sindaco sul disciplinare per il rimborso delle spese legali ad amministratori ed ex amministratori, la situazione è degenerata. Il sindaco è “scoppiato” quando l’ass. Affinito, all’ultimo capoverso del disciplinare ha dichiarando che l’effetto dello stesso, cioè l’innalzamento dei limiti tariffari, aveva effetto retroattivo, agevolando così nei fatti le parcelle che devono incassare gli avvocati dell’ex senatore Nespoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here