La campagna elettorale per le prossime elezioni comunali, in programma domenica 26 maggio, entra nel vivo anche per le polemiche sull’affissione abusiva. Già sono diversi gli episodi segnalati dai cittadini e riscontrati dalla stessa redazione di Napolimetropoli.it.

Episodi che vedono i manifesti di alcuni candidati imbrattare muri che costeggiano strade principali, palazzi o attività commerciali. Ma soprattutto occupare in maniera abusiva, ormai da settimane, le tabelle pubblicitarie del comune. Senza nessun rispetto per le regole e soprattutto per i cittadini. Non hanno risparmiato nessuna strada, da via principe di piemonte alla stazione fino ad arrivare ad Arpino. Inoltre, anche per quanto riguarda gli spazi garantiti nei tabelloni elettorali siamo giunti allo sciacallaggio della peggiore specie, come testimoniano le foto che ci sono state inviate in questi giorni e che abbiamo avuto modo di verificare.
Una cosa non riusciamo a comprendere, perché le autorità non intervengono? A noi sembra che nelle scorse campagne elettorali, una volta rilevati fatti del genere, ci sia stata maggiore celerità nel rimuovere o coprire i manifesti posti in spazi non autorizzati. Ma la cosa più raccapricciante è che questi “soggetti” si candidano a diventare classe dirigente di questa città ed essere l’esempio per i loro concittadini. L’ arroganza e la maleducazione non si esprime solo nelle parole ma soprattutto con i gesti e con i fatti. Insomma, tanti sorrisi e tante belle parole abbondano in questa campagna elettorale ma poi su una cosa siamo tutti d’accordo, condannare senza appello questi maleducati che non rispettano le regole!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here