Noemi, bollettino medico 11 maggio: “La bambina si è svegliata, riconosce mamma e papà”

«Stamattina oltre a riprendere conoscenza, anche la respirazione è migliore»

0

La notizia è forse quella più attesa, dopo il risveglio della piccola Noemi: ora riconosce anche i genitori. Può sembrare banale, ma per chi ha atteso per interminabili giorni di poterla riabbracciare è la fine di un incubo, cominciato il 3 maggio, con la sparatoria di piazza Nazionale. Grazie ai medici del Santobono la bimba comincia a migliorare. Ora, con tutte le accortezze del caso, si monitorerà Noemi perché guarisca completamente. Una specie di miracolo, come l’ha definito il Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, che ha fatto visita alla bimba in mattinata. «Stamattina oltre a riprendere conoscenza, anche la respirazione è migliore», spiega Sepe che aggiunge «io non ne capisco, ma sta superando il punto critico. Speriamo e preghiamo».

In serata circa 5 mila giovani si riuniranno al Palapartenope per una veglia di preghiera per Noemi e per Napoli, a cui prenderà parte anche il Cardinale e organizzata per la Curia da don Michele Madonna. Alle 18, dopo la meditazione con padre Raniero Cantalamessa ci sarà una messa presieduta dallo stesso Sepe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here