Ancelotti tiene tutti sulle spine, fa giocare tutti e questo è positivo, fa sentire i giocatori importanti allo stesso modo. Ovviamente c’è chi giocherà di più, chi meno. L’importante è sfruttare sempre le occasioni e fin qui tutti ci sono riusciti“. Lo afferma l’attaccante del Napoli Simone Verdi in un’intervista a Radio Kiss Kiss. “In carriera ho avuto allenatori importanti – afferma – e ognuno mi ha lasciato cose importanti. Ancelotti ti arricchisce il bagaglio tecnico ma anche come persona e giocatore. E poi a Napoli ho trovato un gruppo sorprendente, non mi aspettavo di trovare un gruppo così semplice, con ragazzi così umili nonostante siano dei campioni“.

E da Napoli, Verdi spera anche di riconquistare la maglia della Nazionale: “Certo che ci penso – conferma – è uno degli obiettivi ma ora la cosa principale è lavorare per fare bene per il Napoli a quel punto la nazionale può essere una conseguenza“. “Dopo la sosta ci aspettano tre partite che ci faranno capire se siamo cresciuti. Udinese, Paris Saint Germain e Roma rappresentano un momento importante della stagione“. Verdi sottolinea la capacità di reazione del Napoli: “E’ stata una settimana bellissima, ci siamo rialzati subito dopo il ko con la Juve. Vincere col Liverpool è stata un’emozione indimenticabile che porterò con me per tutta la vita. Ricordo che in estate perdemmo 5-0 in amichevole contro di loro e quindi abbiamo fatto enormi passi avanti. Ma abbiamo ancora amplissimi margini di miglioramento“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here