Finalmente salvi. Tutti i ragazzi della squadra dei Cinghiali e il coach, che per più di due settimane sono stati prigionieri nella grotta di Mae Sai, sono liberi. Ad annunciarlo i Navy Seals thailandesi. Il gruppo ha passato più di due settimane nelle viscere della montagna ed è stato liberato grazie a un’operazione che ha coinvolto esperti e volontari da tutto il mondo. “Non sappiamo se è stata scienza o un miracolo: ma sono tutti fuori!” hanno scritto i Navy Seals sui loro social, subito inondate di complimenti da tutto il mondo.

Una decina d’ambulanze schierate, perché la fatica si fa sentire e si ha qualche timore per la salute anche dei sommozzatori. A recuperare gli ultimi bambini e il loro allenatore è stato lo stesso team, diciannove sub, che s’è calato in profondità domenica e lunedì. Con gli ultimi da salvare, c’era un medico australiano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here