Terminata la fase riguardante le elezioni politiche, ad Afragola si entra subito nel vivo delle prossime elezioni comunali. Ma per iniziare a parlare della prossima tornata elettorale, che eleggerà il nuovo sindaco della città, bisogna fare un piccolo passo indietro e tornare all’ultimo Consiglio Comunale che ha visto l’elezione del nuovo presidente del Consiglio: il consigliere di opposizione Antonio Pannone. Un elezione che ha fatto emergere tanti limiti, soprattutto numerici, in cui si versa oggi l’attuale Amministrazione. Ma a spiazzare tutti durante la seduta d’Assise pubblica è proprio il sindaco Domenico Tuccillo, che nel suo intervento finale annuncia la sua ricandidatura alla carica di sindaco per il prossimo maggio. Stupore tra i consigliere presenti, soprattutto tra la maggioranza del sindaco, che ha fatto capire a chiare lettere di non essere a conoscenza di quella decisione, presa in maniera solitaria o al massimo concordata solo con una fetta del Partito Democratico cittadino. Abbiamo contattato il capogruppo di A viso aperto Gennaro Giustino per opportuni chiarimenti in merito.

L’autocandidatura di Tuccillo per un secondo mandato alla guida della città non è stata concordata con nessuna forza politica della maggioranza, tantomeno con il gruppo di A Viso Aperto che mi onoro di rappresentare. – dichiara il capogruppo di A viso aperto Gennaro Giustino – Per quanto ci riguarda, da oltre un anno sottolineiamo la mancanza di una prospettiva verso un Tuccillo-bis. Al momento ci sentiamo di escludere questa ipotesi. Per opportuna chiarezza, solleciteremo il sindaco ad organizzare un incontro urgente ed immediato con le forze politiche che hanno condiviso il percorso comune in questi ultimi anni”. 

Insomma, il consigliere Giustino conferma ancor di più la nostra tesi che questa candidatura è stata partorita in maniera solitaria ed anche arrogante, sottolineando a chiare lettere che il gruppo A viso aperto non è l’appendice del Pd né tantomeno del sindaco Tuccillo. Intanto da quel Consiglio Comunale tanto è cambiato in termini politici: le elezioni appena terminate hanno consegnato al sindaco ed al Partito Democratico una sconfitta senza precedenti, passando dai 4931 voti (18,04%) delle politiche nel 2013 ai 2271voti (8,22%) di questa tornata elettorale e nel frattempo una costola del Pd costituita dal consigliere Enzo Concas e l’ex assessore Giuseppe Affinito ha annunciato la nascita di un gruppo di civiche pronto ad essere alternativo proprio al sindaco Tuccillo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here