AFRAGOLA – Oltre al danno la beffa. Questa mattina i lavoratori della Nettezza Urbana hanno organizzato un presidio pacifico per sensibilizzare l’intervento del sindaco affinché si risolva il problema dei mancati pagamenti di Luglio e Agosto da parte della Go Service, vecchia affidataria del servizio colpita nei mesi scorsi da interdittiva antimafia. Purtroppo con una nota la prefettura ha bloccato di nuovo la situazione nonostante le pressioni da parte del sindaco Tuccillo. Adesso agli operatori non resta che passare ai fatti e fare un decreto ingiuntivo ai danni della vecchia ditta per cercare di recuperare le somme dovute. Ma come un fulmine a ciel sereno arriva una comunicazione della nuova ditta agli operatori. “La Buttol srl ha già provveduto ad erogare per i dipendenti del cantiere di Afragola un acconto sugli stipendi, questo nonostante il Comune di Afragola non ha ancora provveduto al pagamento delle fatture dovute. Per tale motivo l’azienda non provvederà all’erogazione degli stipendi entro il giorno 15/01/2018“. Praticamente gli uffici preposti avrebbero rilevato delle irregolarità sulla fattura e per questo bloccato il pagamento ritenendo irricevibile la stessa, contestando alcune somme previste nella fattura. Risultato? i dipendenti rischiano di non ricevere nemmeno questo stipendio per un’eccezione rilevata dagli uffici sulla fattura ricevuta. Magari gli stessi uffici competenti potevano effettuare il pagamento degli importi dovuti e bloccare quelli contestati, in modo da non creare ulteriori agitazioni e da permettere alla Buttol di pagare regolarmente gli stipendi dovuti. A parlare sulla questione è il consigliere comunale capogruppo di A Viso Aperto Gennaro Giustino: “E’ inconcepibile l’atteggiamento degli uffici preposti sulla questione rifiuti. Assistiamo a continui ritardi spesso immotivati che generano confusione e fibrillazione a discapito dei lavoratori. Il servizio espletato per la parte non contestata da parte degli uffici competenti credo che debba essere liquidato nei tempi giusti. – conclude Gennaro Giustino – Alimentare zone grige fa solo sorgere dubbi e sospetti“. Insomma, ci sorprende questo atteggiamento da parte degli uffici preposti, che non devono e non posso prestare il fianco ad atteggiamenti che posso portare ad interpretazioni sospette e ambigue. Per questo già lunedì prossimo si rischia il blocco della raccolta così come annunciato da alcuni operatori durante la protesta di questa mattina.

Ecco il video della protesta dei gli operai della N.U. sotto il comune di Afragola

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here